Archive for dicembre, 2008

Buon anno retail. Ricominciamo daccapo, pensieri per il 2009

martedì, dicembre 30th, 2008

Lo spunto per il nostro ultimo post del 2008 ci è stato dato da un articolo apparso su “Il Mattino” di ieri che apre così:”C’è un modo appropriato per accogliere il nuovo anno? Un anno preannunciato dalla prima crisi economica davvero “globale” che ha prodotto una profonda sfiducia verso le due prevalenti visioni del mondo economico: quella liberista, ispirata alla libertà dei mercati e quella socialista, che vorrebbe il loro controllo…ambedue non hanno saputo evitare la crisi ed oggi, in tempi dove forse sempre meno saremo dominati dalle tendenze, siamo (colpevolmente, aggiungiamo noi) tutti un po’ fermi…”

E questa sfiducia vale anche in ambito retail? Anche qui siamo tutti un pò fermi?…Forse il concetto è un pò estremo ma anche se in maniera provocatoria, lo sposiamo. Che fare allora? Se dicessimo “ricominciamo daccapo”, sarebbe un po’ come dire “non ci sono più stagioni”…lo diciamo sempre! I nostri pensieri però partono proprio (continua…)

I mobili li compro al ristorante

mercoledì, dicembre 24th, 2008

Quante volte vi è capitato di andare a mangiare in un ristorante, in una pizzeria, in un’osteria, oppure di entrare in una caffetteria? Tante vero?….e qualche volta vi sarà certamente capitato anche di apprezzare la bellezza o l’originalità degli arredi di uno o più di quei locali che vi hanno “ospitato”!

Bene, adesso “quegli arredi”,  potrete acquistarli proprio al ristorante, magari dopo un bel pranzetto! Accade da Urbana 47, un caffè-ristorante aperto a Roma nel Rione Monti dove non solo sembra esserci un buon cibo preparato con ingredienti ecologici e per di più a km. zero, (anche se non tutti pensano che il km. zero sia un valore aggiunto) provenienti quindi solo dalla campagna romana, ma c’è anche la possibilità di  acquistare mobili, sedie, tavolini, scaffali e tutto ciò (o quasi) che vedrete ed “userete” proprio lì, al ristorante.

L’iniziativa è stata possibile grazie al coinvolgimento del vicino negozio Zoc, specializzato in arredamento vintage e mobili per ufficio anni ’50 e la sua particolarità consente di raggiungere potenzialmente due obiettivi: il primo di incrementare il fatturato attraverso la vendita di mobili e il secondo, così come si osserva da queste parti, di rinnovarsi con una certa frequenza.

Riuscirà il ristorante a vendere mobili? Forse dipenderà da come si mangia! E voi cosa ne pensate di queste “mescolanze tra settori diversi”? Ne abbiamo parlato pure in altre tre occasioni

P.S. Qualche giorno di vacanza anche per noi….A tutti voi i nostri auguri di Buon Natale!!

Una consulenza ad hoc per lo shopping natalizio…per un “regalo pericoloso”

lunedì, dicembre 22nd, 2008

Sei un uomo, hai intenzione di fare regali di lingerie ma non sai come comprarli? I grandi magazzini John Lewis ti mettono a disposizione un consulente doc che in un’area dedicata e arredata con pelle nera e schermi al plasma ti illustrerà come riconoscere la misura giusta o se la signora gradirà il tanga, culotte, bustino o reggicalze…insomma, una consulenza completa per un regalo che non potrai sbagliare!

E siccome la biancheria intima potrebbe essere un “regalo pericoloso”, il Times ha pubblicato una guida all’acquisto che indica cosa fare e cosa non fare e quindi state attenti (continua…)

Gabetti, Sindacati, Franchising…forse è cambiato qualcosa

venerdì, dicembre 19th, 2008

Avevo già scritto di Gabetti sul post dell’11 novembre scorso intitolato “Gabetti licenziamenti. L’azienda propone ai dipendenti la concessione in franchising delle agenzie dirette, ma i sindacati non la considerano un’opportunità.” e,  senza volerlo, avevo anche suscitato l’irritazione di qualche lettore.

L’altro ieri Gabetti Property Solutions ha comunicato che la sua controllata Gabetti Property Solutions Agency ha raggiunto un accordo con le organizzazioni sindacali, relativamente alla risoluzione di 289 esuberi.

Nell’ambito dell’accordo si sono inoltre poste in essere, a favore dei collaboratori, “condizioni atte a favorire l’avvio di attività imprenditoriali nel settore dell’intermediazione immobiliare nella forma dell’affiliazione commerciale”….chissà cosa è cambiato sul “versante franchising” rispetto alle “condizioni capestri” lamentate lo scorso mese!

Coop e industria, chi è il “furbo”?

giovedì, dicembre 18th, 2008

 

Iniziamo col farvi ascoltare l’intervista del Dott. Roberto Sgavetta, vice presidente Coop nord est, sulla lettera aperta di Coop Italia.

Alzate il volume e ascoltate l’intervista rilasciata a Radio Punto Zero.                      

Si parla e si discute ancora sulla lettera aperta di Coop all’industria….i pareri ovviamente sono discordi; da una parte ( Coop ) si addebita all’industria la responsabilità del non avvenuto abbassamento dei prezzi nonostante la diminuzione del costo delle materie prime, dall’altra ( industriali ) si attribuiscono a Coop comportamenti che non favoriscono un sano equilibrio economico tra le parti.

Su Business People di questo mese, ci sono due pagine dedicate (continua…)

Un retailer in piena salute. I numeri del gruppo Inditex

mercoledì, dicembre 17th, 2008

Finalmente qualcuno che va bene! Bershka, Massimo Dutti, Oysho, Uterqüe, Pull and bear, Zara e Zara home, sono questi i brand che fanno capo al gruppo Inditex che ha “corso” i primi 9 mesi del 2008 da vero leader. Ecco i numeri:

Fatturato: 7,353 miliardi di euro ( +11% rispetto al 2007 )
Utile netto: 843 milioni di euro ( + 2% rispetto al 2007 )
Nuove aperture nei primi 9 mesi: 456
Occupazione: 86.700 dipendenti ( 7.200 nuovi posti di lavoro nei primi 9 mesi ).

Anche se l’Europa è andata un pò a rilento e i risultati migliori si sono avuti fuori dal vecchio continente, il traguardo raggiunto (di questi tempi) è niente male!

Una città con negozi (e non solo) di soli libri

martedì, dicembre 16th, 2008

E’ quanto immagina l’editore inglese Fourth Estate che nel celebrare il suo 25° anniversario, ha realizzato il video - che vi proponiamo - dal titolo This Is Where We Live… una volta visto, non potevamo farcelo scappare, è proprio notevole!

Il suggerimento è quello di alzare il volume per il commento musicale.

Niente male vero? La notizia l’abbiamo colta sbirciando “da queste parti” e sul sito Fourth Estate , così come ci fa notare luiginter, è possibile vedere le immagini fisse del video.

Auchan vende il gasolio a meno di 1 euro al litro, ma gli alimentari quanto ci costano?

martedì, dicembre 16th, 2008

Fantastico!!!!…verrebbe da dire, ma…  Da sabato scorso il gasolio costa meno di 1 euro! Accade nei 21 distributori di Auchan: Cuneo, Torino, Venaria-Torino, Trecate-Novara, Rescaldina-Milano, Merate, Cinisello Balsamo-Milano, Bergamo, Curno-Bergamo, Concesio-Bergamo, Pessina Cremonese-Cremona, Loreggia-Padova, Bussolengo-Verona, Roma Camillo, Roma Portuense, Napoli-Mugnano, Monteprandone-Chieti, Spoltore-Pescara, Cagliari-Maglias, Palermo.

Su Il Sole 24 Ore Patrick Espasa, direttore generale di Auchan Spa, dichiara:” Non si tratta né di una provocazione, né dell’ennesimo regalo di Natale per le famiglie in crisi che comunque dovranno affrontare una situazione che non si ferma a Natale, il nostro vuole essere un gesto concreto, e non è né il primo né l`unico, per aiutare il consumatore ad affrontare davvero la pressione sul budget”.

Premesso che i cali del costo di carburante sono ovviamente ben accetti e premesso che nessuno pensa a regali di Natale da parte delle aziende, forse sarebbe stato ancora più “carino” se Auchan  insieme alla (continua…)

Il tormentone “Ikea a Catania”

lunedì, dicembre 15th, 2008

E’ da qualche anno che si parla dell’ apertura di Ikea nella terra siciliana e finalmente sembra proprio che ci siamo…per adesso si è giunti all’acquisizione del terreno, speriamo (per Ikea e per i siciliani) che ora “veti” di varia natura non si mettano di traverso!…ma visto che Ikea dovrà iniziare a fare i giri presso i labirinti amministrativi locali, “qualche dubbio” sorge! Quanto si dovrà aspettare ancora?

Vi riportiamo il comunicato di Ikea dello scorso 11dicembre:

Questa mattina IKEA Italia ha portato a termine una lunga trattativa che ha risolto il contenzioso in essere con la società IKO2, attraverso l’acquisizione da parte di IKEA ITALIA della proprietà del terreno sito in Catania e noto come “Cesame 2”.

L’accordo raggiunto ci mette ora nella situazione di disporre di una solida piattaforma su cui porre le basi di una corretta pianificazione del nostro primo punto di vendita in Sicilia.

Alla luce di questo nuovo elemento IKEA Italia nei mesi a venire intende intraprendere i necessari passi sul territorio e presso le amministrazioni locali, passi finalizzatati all’obiettivo dell’apertura del negozio di Catania.

Fonte: Ufficio stampa Ikea

Luxury retail: risparmi e discrezione per gli “acquisti chic”, necessità ma anche tendenza

lunedì, dicembre 15th, 2008

Visto che siamo inondati di notizie e di articoli che sui giornali, in televisione, per radio e sul web non parlano che di crisi e di calo di consumi, facciamo anche noi la nostra  parte per dare informazioni circa la possibilità di risparmiare…anche se parliamo di capi griffati.

Così come il baratto, sembra stia tornando di moda un altro antico mestiere, quello dell’affitto di vestiti e non solo ed è sul web che stanno nascendo communities e indirizzi (due per tutti: Bag borrow or steal e Borsedilusso) dove, oltre alla comodità di non doversi recare in negozio, si può spendere un decimo della cifra che sarebbe necessaria acquistando il capo direttamente presso il punto di vendita.

Ma aldilà del risparmio che specialmente di questi tempi non è mai sufficiente, c’è un aspetto che pare inizi ad essere di tendenza… “voci di corridoio” ci dicono che il passeggiare con shopper griffate al braccio stia diventando “out” e se così fosse, quale canale più discreto del web si potrebbe usare! Sarà l’inizio della fine del popolo degli ostentatori?