Archive for marzo, 2009

Arabia Saudita, le donne protestano contro i commessi

lunedì, marzo 30th, 2009

Vanno a comprare gli indumenti intimi e devono “fare i conti” con i commessi uomini…ora, le donne arabe, hanno deciso di boicottare i negozi di lingerie e sperano che finalmente venga applicata la legge approvata nel 2006 che stabilisce che nei negozi con articoli femminili lavorino solo donne…mah, è proprio il caso di dire, “cose dell’altro mondo!”. Leggete qui la notizia.

L’auto low cost firmata Ikea…non è uno scherzo!

mercoledì, marzo 25th, 2009

Il debutto è fissato per il primo aprile. Secondo molti, però, la campagna pubblicitaria dell’auto potrebbe nascondere il più classico dei pesci di aprile, invece la macchina esiste sul serio anche se non sarà in vendita. L’idea è della filiale francese dell’Ikea che nella prossima campagna pubblicitaria lancerà la nuova Leko…il dubbio è stato oggi fugato da questa fonte…ma nonostante l’autorevolezza della fonte, anche tra noi c’è chi vuole attendere il 1° aprile, staremo a vedere!

Vending retail. “Frutta snack”, la frutta biologica nei distributori automatici

mercoledì, marzo 25th, 2009

La frutta era una merceologia che mancava dall’assortimento delle vending machines, ma forse tra non molto le scuole, le palestre, gli uffici, ecc., potrebbero essere invase dai distributori “Frutta snack”! Parliamo del progetto pilota nazionale di educazione alimentare, denominato appunto “Frutta snack”, promosso dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e dal Ministero Lavoro, Salute e Politiche sociali.  La sperimentazione è partita nell’anno scolastico 2007/2008 ed ha coinvolto 80 scuole nelle città di Bologna, Roma e Bari.

Su questa iniziativa abbiamo letto, tra l’altro, con attenzione il (continua…)

Tra un Big Mac e una lezione di matematica…offerta da McDonald’s

sabato, marzo 21st, 2009

Dagli hamburger, alle patatine, alla matematica…sì, adesso le lezioni di matematica si possono fare con McDonald’s che ha annunciato la sponsorizzazione di un programma di insegnamento, di matematica appunto, online a cui avranno accesso tutti gli studenti (1,4 milioni) di scuole secondarie dell’Australia.

Ma quando c’è di mezzo il colosso americano, non possono mancare le polemiche…dunque, veniamo ai fatti e diciamo innanzitutto che una lezione di matematica via web costerebbe 40 dollari australiani (circa 20 euro) al mese, mentre ora gli studenti che si collegheranno al sito troveranno la scritta ” Offerto con orgoglio dal tuo locale McDonald’s“.

L’accordo stretto con le autorità governative australiane ha scatenato la reazione dell’opposizione e Adrian Piccoli (portavoce dell’opposizione per l’Educazione) ha affermato che i genitori vogliono un’educazione indipendente da interessi corporativi per i loro figli…e voi approfittereste dell’offerta gratuita di McDonald’s per le lezioni di matematica dei vostri figli?

Retail e beneficenza. Un nuovo store a Parigi

venerdì, marzo 20th, 2009

E’ un modo nuovo di fare del bene al prossimo ed è grazie al contributo di tutti coloro che hanno regalato, che acquisteranno, che hanno messo a disposizione la propria esperienza e il proprio tempo, che è nato Mercì, concept store parigino. L’intento è quello di (continua…)

Il probabile anticipo dei saldi estivi

venerdì, marzo 20th, 2009

E’ sempre stata Napoli la città apripista della stagione dei saldi in Italia, ma per quelli che ci saranno la prossima estate, invece, la prima potrebbe essere Milano.

Ne da una notizia  “Il Sole 24 Ore” e sembra addirittura ci sia la possibilità di un inizio concordato per il 25 aprile. Ovviamente le reazioni sono state diverse e quasi tutte contrarie, con un’unica (almeno così pare) voce fuori dal coro, la Confesercenti.

Abbiamo già parlato di saldi nel nostro blog  e anche questa volta vi riproponiamo quanto scritto qui da Alessandro…ma non sarebbe meglio che ogni commerciante potesse scegliere liberamente quando e se iniziare i saldi?

Le catene in franchising dei negozi tutto a 1 euro. L’invito alla prudenza di Marco Venturi

martedì, marzo 17th, 2009

Di questi tempi il successo delle catene di negozi monoprezzo pare essere abbastanza interessante e nuove aperture sono previste anche in quest’anno di crisi. Un articolo apparso sul Corriere della Sera, da una parte ci indica le fonti di approvvigionamento (Cina, India e aste fallimentari) che “spiegherebbero” come è possibile vendere i prodotti ad un prezzo così basso e dall’altra, in conclusione, ci riporta l’invito alla prudenza di Marco Venturi, presidente di Confesercenti che, tra l’altro, sostiene:”…ad un euro prodotti di qualità non si possono vendere. A quel prezzo si può vendere merce che vale meno di 1 euro. Naturalmente a patto che non sia pericolosa per il consumatore…”

Certo, “qualche” domanda sul “come è possibile” ci sembra lecita! Che ne pensate?

Il Temporary shop di Vernel

venerdì, marzo 13th, 2009

18 giorni tutti al femminile, un calendario ricco di eventi dove ogni giorno c’è una ragione diversa per recarsi al temporary shop di casa Henkel. Fino al 28 marzo, in Corso Garibaldi 19 a Milano, lo shop per rivelare alle clienti tutte le caratteristiche del nuovo ammorbidente a lunga profumazione Vernel Cristalli.

Focaccia blues. Il trailer

venerdì, marzo 13th, 2009

Nel post scritto qualche ora fa ci è sfuggito di inserire questo video.

Immagine anteprima YouTube

Lidl vende le auto (con supersconti) sul web

venerdì, marzo 13th, 2009

Attraverso una collaborazione con ATG-Automobile, Lidl, in Germania, ha deciso di vendere automobili a prezzi superscontati attraverso il suo portale internet. Si può comprare una Opel Corsa a 10.750 euro ( prezzo di listino 14.000 euro) o una Cross Polo a 13.645 euro (prezzo di listino 17.700 euro circa)…il risparmio è pari a circa il 25%.

Ma ci potrà essere una propensione verso questa tipologia di acquisti online quando l’offerta economica (-25%) è così interessante?