Archive for ottobre, 2009

Questa mattina da Abercrombie & Fitch a Milano

giovedì, ottobre 29th, 2009
Immagine anteprima YouTube

E’ il filmato di un videoamatore in occasione dell’apertura di questa mattina del primo flagship store italiano di Abercrombie & Fitch  a Milano in Corso Matteotti…se volete sapere di più su A&F e sul negozio di Milano, cliccate qui….a proposito, ma le scuole di Milano oggi erano chiuse? Ragazzi fateci sapere se vi è piaciuto!!

Conad si dà all’ottica

giovedì, ottobre 29th, 2009

conad_ottico_103x131E’ la partnership con E.Leclerc che questa volta consente a Conad di continuare la sua politica di diversificazione – dopo parafarmacie e carburanti – entrando nel settore dell’ottica. E.Leclerc infatti, in Francia, ha già sviluppato pdv di ottica e con il suo know-how sarà quindi in grado di supportare lo sviluppo di questo settore anche con Conad.

I nuovi punti di vendita (9 entro il 2009) saranno a (continua…)

Upim verso Mestre. La telenovela dell’acquisizione da parte di Coin sembra giungere al termine

giovedì, ottobre 29th, 2009

UPIM

Upim sta ormai cedendo alle “lusinghe” di Coin, anzi si può dire che la cosa è fatta. Mancano solo alcuni “dettagli” da definire, specialmente ciò che riguarda il rapporto con le banche….il peso di oltre 200 milioni di debiti che Upim porterà in quel di Mestre, insieme ad una perdita netta di 19,2 milioni del bilancio 2008, non è cosa da poco!

E dopo anni di voci e smentite sull’acquisto da parte di Coin, sembra che proprio questi numeri di Upim abbiano condizionato la cordata che controlla il gruppo – cioè Investitori Associati (46%), Pirelli Re­al Estate (20%), Deutsche Bank (30%) e Maurizio Borletti (4%) – a riconsiderare le offerte di Coin.

E pensare che solo un anno fa, sembrava che Luca Rossetto (ad di Upim) fosse riuscito ad ammutolire  le voci di vendita!

Dove mangiano i lavoratori italiani nella pausa pranzo

martedì, ottobre 27th, 2009

pranzo di lavoro

Molti, sul web e non solo, parlano di sconfitta del fast food e se leggiamo i dati della ricerca realizzata dal Progetto Food – iniziativa promossa da Accor Services  in collaborazione con l’Unione Europea – non c’è alcun dubbio.

Solo il 2,7% dei lavoratori italiani, infatti, si reca al fast food per la pausa pranzo, mentre circa il 26% va al ristorante e/o pizzeria, il 18% al bar tavola calda, l’1,6% al ristorante etnico e il 16,4% preferisce portarsi il cibo da casa. Il resto ( oltre il 35% ) si serve della mensa aziendale.

Il Progetto Food, che ha ricevuto finanziamenti dall’Unione Europea, ha coinvolto lavoratori italiani, francesi, spagnoli, belgi, svedesi e cechi. Dalla ricerca emerge che le differenze fra Paesi sono meno marcate di quanto ci si potesse immaginare: un po’ ovunque si sta riscoprendo la pausa pranzo rilassata, serviti, seduti almeno a una tavola calda, al ristorante o in pizzeria. Dunque, come dicevamo, solo il (continua…)

Burger King promuove il lancio di Windows 7

venerdì, ottobre 23rd, 2009

whopper7_windows7

Un whopper con 7 strati di carne per lanciare Windows 7,  è questa l’iniziativa di Burger King  in Giappone….certo, non è proprio così facile da mangiare!

Immagine anteprima YouTube

Alessandro Benetton. Il bambino di Benetton celebra i 40 anni

mercoledì, ottobre 21st, 2009

 

Immagine anteprima YouTube

Video pubblicitario Benetton Children’s Story: 1985

“Tutti” noi abbiamo vestito un capo Benetton e altrettanto hanno fatto i nostri figli. Una festa a Cinecittà ha celebrato i 40 anni delle collezioni dedicate ai più piccoli.

La storia del marchio Benetton bambino, dalle prime creazioni di Giuliana Benetton nel 1969 ai giorni nostri, è stata raccontata in una esposizione che raccoglie le pubblicità più note, immagini e redazionali pubblicati sulle maggiori testate, e icone storiche di prodotto che hanno contribuito a cambiare radicalmente (continua…)

I franchisor presenti alla fiera del franchising di Milano dal 23 al 26 ottobre 2009

martedì, ottobre 20th, 2009

Fiera franchising Milano

Ecco l’elenco, (aggiornato al 20 ottobre scorso ad oggi) con i relativi link, dei franchisor che saranno presenti alla prossima fiera del franchising di Milano.

Qualche link manca, vuoi perchè non siamo riusciti a trovare il sito internet, vuoi perchè il sito ancora non c’è…in tutti e due i casi, per un franchisor, non è un bel biglietto da visita l’assenza (o l’essere “nascosto”) dal web.

A voi i 115 – se abbiamo contato bene - franchisor che vi aspettano in fiera, cliccate e fatevi una prima idea:

ABYTIAMO
 
ADOLFO DOMINGUEZ
 

AGENZIA di VIAGGI FREELASTMINUTE
 
AGENZIA MATRIMONIALE MEETING
 
ATZORI SA BELLESA
  
BABY COLLEGE SRL
 
BABY YOGURT
 
BIMBI BELLI
 
BLUESPIRIT WATCHES & JEWELS
 
BLUKIDS
 
BREKKY SRL
 
BURGER KING ITALIA
  (continua…)

Da Harrods per comprare…leggete un pò cosa?

lunedì, ottobre 19th, 2009

Harrods

Qualche giorno pre natalizio a Londra è un must per gli amanti della capitale britannica e quindi per tutti coloro che prossimamente avranno la fortuna di trascorrere una vacanza londinese, c’è una novità degna di nota…o meglio, la novità è per chi volesse fare degli investimenti…in oro però.

Infatti, è bene sapere che, qualora si volesse investire in oro puro, come dicevamo,  c’è uno “strano e nuovo posto” dove poter acquistare lingotti d’oro, si tratta dei magazzini Harrods… non è uno scherzo, ma è quanto ha deciso Mohamed Fayed, il proprietario di Harrods che attraverso una collaborazione con Bakhordar Mehdi, direttore del Pamp (Produits Artistiques Métaux Précieux) inaugurerà, nel seminterrato dei grandi magazzini, un reparto dedicato all’oro puro.

Sappiate però che per “impadronirsi” di un bel “mattoncino” d’oro da 12,5 Kg ci vorranno appena 285.000 euro.

Quanti saranno (se ci saranno) gli acquirenti? Mah!!!

Fonte: Corriere della Sera.it

Pubblicità. Internet sorpassa la TV

lunedì, ottobre 19th, 2009

pubblicità su internet

E’ successo nel Regno Unito dove i dati di Internet World Stats link marzo 2009, hanno decretato il web come il primo canale pubblicitario.
Così come si sostiene su Markup, – fonte della notizia che riportiamo qui sul nostro blog - con il 79,8% di utenti e con un +4,6%, nel primo semestre del 2009 la pubblicità online è stato l’unico segmento in crescita (mentre l’intero settore ha lasciato sul campo il 16,6%) con investimenti pari a 1,752 miliardi di sterline (dati Iab, Internet Advertising Bureau) e una quota del 23,5% del mercato pubblicitario globale del Regno Unito, mentre la televisione arretra al 21,9%.

Prima o poi accadrà anche in Italia?

Bicester Village. L’outlet del lusso

giovedì, ottobre 15th, 2009

 

Immagine anteprima YouTube

Si trova a circa un’ora da Londra e con i suoi 120 negozi dislocati in un graziosissimo centro rurale della campagna inglese, rappresenta un modo di vivere lo shopping di lusso lontani dal caos cittadino e con la certezza (almeno, così sembra) di acquistare con il 60% di sconto per tutto l’anno.

E’ qui che marchi internazionali come Armani, Dolce & Gabbana, Gucci, Salvatore Ferragamo, Anya Hindmarch, Burberry ed altri, propongono – a differenza di quanto solitamente accade negli outlet – “veri” prodotti di occasione e non rimanenze di vecchie collezioni.

Per chi si dovesse trovare da quelle parti, una visita al Bicester Village  potrebbe essere una buona occasione per non aspettare il periodo dei saldi!… e se qualcuno ci è già stato o ci andrà, ci faccia sapere la sua impressione.