Archive for gennaio, 2010

Inditex, il primo retailer per Haiti

giovedì, gennaio 28th, 2010

inditex1

Inditex, il retailer spagnolo a cui fanno capo i marchi Zara, Massimo Dutti, Pull and Bear, Bershka, Oysho, Stradivarius, Zara Home e Uterque, aiuterà Haiti donando 2 milioni di euro.

Con l’auspicio che in ambito retail non rimanga un caso isolato!

Qui la notizia

Upim affida la creazione del nuovo logo al popolo degli internauti creativi

giovedì, gennaio 28th, 2010

upim advertising piazza Duomo

E’ trascorso solo un mese dall’acquisizione – da parte del Gruppo Coin – di Upim che subito si è dato inizio alla fase di rinnovamento del brand. Il primo step prevede la ridefinizione del logo storico che già aveva subito un “ritocco” nel recente passato.

Ma la cosa interessante è che per questa operazione il Gruppo Coin si è affidato a ZOOPPA.COM attraverso la formula del contest online. 

Questo significa che chiunque potrà misurarsi con questa “gara” semplicemente iscrivendosi al sito di ZOOPPA.COM e caricando le proprie proposte grafiche. Gli utenti hanno completa libertà ed è proprio questo il segnale (forte) di reale rinnovamento che Upim vuole dare, il tutto in coerenza con la nuova vision.

Oltre al rifacimento del logo, agli utenti  saranno affidati anche i nomi delle collezioni abbigliamento private label di Upim che pertanto, pure loro, saranno oggetto del contest.

Per questa iniziativa Upim ha messo in palio un montepremi per gli utenti di 14,100$, di cui ben 12,000$ andranno all’autore dell’idea grafica vincente,  mentre i rimanenti saranno assegnati alle migliori proposte per i nomi delle collezioni abbigliamento.

A questo proposito l’amministratore delegato di Upim Coin, Stefano Beraldo, ha spiegato: “Il rinnovamento di Upim passerà anche attraverso la creazione di un nuovo logo che sappia interpretare i nuovi concetti dell’insegna. Abbiamo deciso di rivolgerci al mondo degli internauti lanciando un concorso per la realizzazione del nuovo logo con un premio di 10.000 € per il vincitore. Le bozze verranno valutate da una “giuria” composta da me, Elio Fiorucci e Francesco Morace”.

In bocca al lupo a tutti i creativi e per iniziare la sfida, cliccate qui!

Retail e lavoro. Ikea a Catania

martedì, gennaio 26th, 2010

ikea--200x150

Saranno circa 350  (250 collaboratori diretti e 100 lavoratori dell’indotto) le persone alle quali darà lavoro Ikea con la prossima apertura del punto vendita di Catania che dovrebbe avvenire entro il primo semestre del 2011. Per tutti coloro che ambiscono a cogliere questa opportunità, consigliamo però di non “perdere d’occhio” il sito Ikea sul quale, attraverso una pagina appositamente dedicata,  verranno raccolte le candidature a partire ( sembra ) dalla metà del 2010.

Caprotti si laurea ed Esselunga si avvicina al sud

venerdì, gennaio 22nd, 2010

 

Immagine anteprima YouTube

Bernardo Caprotti non è più un giovincello, almeno dal punto di vista anagrafico, (nasce nel 1925) ma nonostante ciò è ben saldo sulla poltrona di presidente del gruppo Esselunga e non solo…infatti ha ricevuto la laurea honoris causa in Architettura dall’Università La Sapienza di Roma e in questa occasione, mettendo da parte il suo solito “non dire”, si è aperto un po’ e accennando ai piani d’investimento del gruppo, ha confermato l’intenzione di cominciare a scendere lo stivale con l’obiettivo di aprire 2 o 3 store nella zona della capitale.

Ci sarà da aspettarsi nel prossimo futuro ulteriori passi verso sud? Mah! Certo che se la “burocrazia asfissiante”, così come lui stesso la definisce, sarà simile a quella che ha incontrato a Legnano, (“…per aprire un punto vendita a Legnano ci sono voluti 21 anni…” ha detto) forse dovremo aspettare la prossima vita!

A proposito, complimenti Dott. Caprotti!

Un referendum per il primo City Ikea

mercoledì, gennaio 20th, 2010

Ikea 012010

Ad Amburgo un referendum per “decidere” se aprire il primo pdv Ikea nel centro cittadino. Come sempre ci sono i favorevoli ed i contrari, ma intanto si è già registrato un successo di partecipazione con oltre 82.000 votanti…. in attesa dei risultati, Ikea ha comunicato che accetterà il verdetto delle urne.

Un bell’esempio di democrazia? Vedremo come finirà!

Trovato qui

Brand Experience Nike. Flagship Store a Tokyo

martedì, gennaio 19th, 2010

nike-flagship-harajuku-1

A Tokyo il più grande flagship store Nike del Giappone è stato progettato dalla Wonderwall.

nike-flagship-harajuku-2

All’interno si trovano tre passeggiate divise per settori e la partecipazione alla marca è rappresentata in maniera molto forte al secondo piano dove un enorme “lampadario” con 500  scarpe bianche appese, accompagnano il cliente lungo le scale e lo invitano alla personalizzazione del prodotto…

nike-flagship-harajuku-3

Questo sì che è “vivere la marca”!!

Clicca qui per guardare il video

La Feltrinelli Express di Napoli. Il parere dei clienti

lunedì, gennaio 18th, 2010

 

Immagine anteprima YouTube

La nuova apertura di La  Feltrinelli express di Napoli sembra sia apprezzata dai clienti, ma di contro c’è anche Paolo Pisanti, presidente dell’Associazione librai italiani, che sottolinea i vantaggi per il cliente di una libreria indipendente.

Aldilà dei condivisibili vantaggi espressi da Paolo Pisanti, c’è da dire però che la possibilità di scelta, la convenienza dei prezzi e l’ampia offerta di questi mega store del libro non sono gli “unici” plus…. oggi accedere ad informazioni specifiche, avere risposte alle proprie esigenze anche con l’ausilio di personale preparato e professionale, non è più una prerogativa delle sole librerie (almeno quelle degne di questo nome) indipendenti…. o no?

Com’è facile rubare da Chanel

martedì, gennaio 12th, 2010

 

Immagine anteprima YouTube

Si tratta solo della trovata pubblicitaria di Chanel per lanciare la nuova collezione primavera/estate 2010. Le incursioni alle boutique Chanel da parte dei protagonisti del filmato (Lara Stone e Baptiste Giacobini), sono un modo simpatico ed originale per comunicare la “voglia” di possedere un capo Chanel….vi immaginate se facesse venire anche il desiderio di rubare?

Subway a New York “prende il volo”

martedì, gennaio 5th, 2010

subway_elev

Sembra che gli operai che ricostruiscono il World Trade Center a New York, abbiano un problema:  perdono quasi la metà del loro tempo per ristorarsi.
Per andare incontro alle esigenze degli operai e delle loro aziende ci ha pensato Subway, il più grande franchising – 32.000 ristoranti in 90 paesi – di panini nel mondo, che con l’ausilio di una gru porta il suo ristorante/container all’”altezza” degli operai.

Un’iniziativa che coglie “3 piccioni con una fava”: genera business, fa comunicazione e risolve il problema del tempo “sciupato” dagli operai. Niente male, vero?

Trovato qui