Ingrassa da Mc Donald’s e viene risarcito

Si tratta di un ex manager brasiliano della catena di fast food. Il suo lavoro era quello di controllare la qualità del cibo e per far questo ha dovuto assaggiare, tutti i giorni per dodici anni, hamburger e patatine. Risultato? Più 32 chili.
Così l’uomo ha deciso di far causa alla multinazionale ed è riuscito ad ottenere un risarcimento di 17.500 dollari. La sentenza, emessa dal giudice Joao Filho di Porto Alegre, sta facendo il giro del mondo.
Secondo i giornali locali, McDonald’s inviava periodicamente dei “clienti misteriosi” per verificare gli standard qualitativi del cibo e del ristorante. Era talmente forte la pressione che il manager era obbligato ad assaggiare panini e patatine per fare in modo che il cibo fosse sempre di qualità.
Inoltre, ha affermato l’ex manager, McDonald’s forniva a tutti i dipendenti dei buoni pasto gratuiti per poter pranzare a base di Happy Meal o altro….
E adesso? Arriverà il ricorso in appello di McDonald’s?

McDonald's panino

Si tratta di un ex manager brasiliano della catena di fast food. Il suo lavoro era quello di controllare la qualità del cibo e per far questo ha dovuto assaggiare, tutti i giorni per dodici anni, hamburger e patatine. Risultato? Più 32 chili.

Così l’uomo ha deciso di far causa alla multinazionale ed è riuscito ad ottenere un risarcimento di 17.500 dollari.

Secondo i giornali locali, McDonald’s inviava periodicamente dei “clienti misteriosi” per verificare gli standard qualitativi del cibo e del ristorante. Era talmente forte la pressione che il manager era obbligato ad assaggiare panini e patatine per fare in modo che il cibo fosse sempre di qualità.

Inoltre, ha affermato l’ex manager, McDonald’s forniva a tutti i dipendenti dei buoni pasto gratuiti per poter pranzare a base di Happy Meal o altro….

E adesso? Arriverà il ricorso in appello di McDonald’s?

Leave a Reply