Posts Tagged ‘boutique’

Nespresso cresce con il retail

lunedì, aprile 19th, 2010

Nespresso boutique Parigi

Il 2009 per Nespresso si è chiuso con un fatturato di 1.890 milioni di euro, registrando un più 22% rispetto all’anno precedente…alla faccia della crisi! Le boutique Nespresso sono ormai più di 190 nel mondo e per il 2010 l’obiettivo è quello di inaugurarne altre 30. C’è da dire inoltre che Nespresso punta anche al retail online, infatti è in programma la realizzazione di una piattaforma di commercio elettronico…come dire, al retail non si può rinunciare!

Retail di lusso a Las Vegas. Louis Vuitton

sabato, dicembre 12th, 2009
Immagine anteprima YouTube

Il mondo di Louis Vuitton nella nuova boutique (è la quinta boutique LV più grande al mondo) di CityCenter a Las Vegas. Un negozio che riflette lo spirito di Las Vegas e l’architettura di City Center… con l’ausilio di 4.000 led sulla facciata, uno show di luci che anche a Las Vegas non passa inosservato.

Ma quanto sarà costato?

Louis Vuitton. Il negozio in una villa

mercoledì, giugno 17th, 2009

Louis Vuitton Deauville 2

Una location un po’ particolare è quella scelta da Louis Vuitton che in Francia, nella città di Deauville, ha aperto una boutique in una vera è propria villa che ha preso il nome di Villa Louis Vuitton.

Sì, una villa di rara bellezza dove la boutique si estende su una superficie di 150 mq. per piano e propone le collezioni sia per la donna sia per l’uomo….è un “piccolo” capolavoro da non perdere!

Bikkembergs. Il video del reality shop di Milano

mercoledì, marzo 4th, 2009

Abbiamo già scritto del nuovo negozio (anzi casa/negozio) dedicato al mondo Bikkembergs e del calciatore Andrea Vasa, inquilino dello store. Ecco il video.

Immagine anteprima YouTube

Il reality shop di Bikkembergs

giovedì, febbraio 26th, 2009

Dalla casa del Grande Fratello al “negozio casa”….Oggi in corso Garibaldi in via Manzoni 47 a Milano apre il reality shop di Bikkembergs, una mega boutique di 1300 metri quadri di cui 300 sono dedicati ad un lussuoso appartamento.

La casa/boutique delle meraviglie (sembra che l’investimento sia stato di circa 10 milioni) sarà abitata da Andrea Vasa, (nella foto) calciatore della squadra del Brera, che sarà “costretto” a vivere con una governante ed alcune commesse, ma  spesso (almeno così si augura Dirk Bikkembergs) sarà disturbato da clienti.
Mr. Vasa vivrà praticamente in vetrina sotto gli occhi dei passanti e i più curiosi potranno assistere anche alla sua festa di compleanno che si terrà sabato prossimo…aspettiamo fiduciosi le foto!

La mammografia nei negozi di biancheria intima

venerdì, gennaio 23rd, 2009

E’ sempre poco il tempo che si dedica alla salute, anche perché le attese a cui si è sottoposti ogni qualvolta si decide di fare dei controlli, spesso sono interminabili….a questo ha pensato una catena di centri commerciali australiana (Myer) che attraverso un accordo di collaborazione con il New South Wales Breast Cancer Institute (BCI) realizzerà dei piccoli laboratori senologici nelle boutique di biancheria intima presenti negli iperstore della catena.
Mentre scelgono un capo di biancheria, le clienti dei negozi potranno (continua…)

Moda, negozi, crisi…si scriveva nel marzo del 1993

martedì, gennaio 20th, 2009

“MILANO . Quali sono le posizioni della moda italiana al primo giro di boa nelle perigliose acque della crisi? E’ l’ interrogativo di molti, dal piu’ semplice consumatore all’ industriale. E per qualcuno la domanda si vena perfino di sadismo.

Quasi che nel furore di pulizia, rigore, moralismo si volesse bandire la moda come cosa peccaminosa, votata all’ effimero e alla vanita’ . La moda pare fuori moda e quelle poche che s’ infilano nelle boutique lo fanno furtive come gravate da sensi di colpa. E’ un momento cosi’ . “Le donne hanno poca voglia di vestirsi . analizza Laura Lusuardi abile donna prodotto di Max Mara .. Lo vediamo nei nostri negozi anche se riusciamo poi ad attrarle con capi di qualita’ e non cari. Forse non si divertono piu’ . Certamente bisogna invogliarle con vetrine accattivanti, novita’ , curiosita’ , e prezzi giusti”.

Boutique e negozi, quest’ inverno erano – salvo eccezioni - deserti, e poco frequentati anche durante saldi e favolosi ribassi. Il mercato italiano e’ in una vera bufera. Come aveva previsto il presidente dei commercianti, Iginio Sogaro, trecento negozi di abbigliamento hanno chiuso quest’ inverno a Milano. E il numero e’ destinato a crescere, anche perche’ gli affitti sono esorbitanti, proibitivi. Fra negozianti e confezionisti i rapporti sono, a detta di alcuni,  selvaggi….”.


Avete letto un articolo (estratto) del Corriere della Sera  del 5 marzo 1993 capitatomi sotto gli occhi per caso…. ma siamo proprio certi di trovarci nel 2009?